Ott 18, 2012 - blog life    No Comments

11.10.2012

DSC_8463_8629.JPG

Voleva dirlo che voleva restare-Voleva dirlo all’aria sopra le cose,tersa e pulita come un sbaglio,qualcosa di troppo bello per essere esatto,tutto era nitido come nelle foto ritoccate,tutti i colori erano esposti come merce da desiderare,faceva male-Voleva dirlo che faceva male,che non si può essere così precisi in una sola giornata-Voleva dire alle persone sedute accanto che non si sa come godere di un tempo così prezioso,di  quel profumo di legna che brucia e che sa di pini e di siepi fogliose-Voleva dire che non basta una passeggiata,nemmeno una corsa,nemmeno la bici e che alla fine puoi prenderne soltanto un pezzetto,di tutta questa bellezza-Voleva dire grazie ai venditori di dolci per strada,anche se poi soltanto mangiarli è fatica,fritti e glassati e pieni di profumo che vince sempre-Voleva dire a tutti di dimenticare il suo nome,di accettare che stesse seduta come innamorata davanti alle cose-Voleva soltanto ascoltare le voci,riempirsi di luci,bagnarsi di freddo-Voleva dire alla vita di restarle nel petto anche dopo,anche quando sarebbe stata lontana dal buio lucido che fa svegliare-Voleva dirlo che voleva restare,appesa a quel filo di lana,senza pesare,senza dormire,senza stancarsi.

11.10.2012ultima modifica: 2012-10-18T18:40:33+00:00da olandesina-76
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento